SCIOPERO SOCIALE – “Si può fare … Creiamo 2000 posti di lavoro sul nostro territorio”

La Rete Territoriale Cinecittà Bene Comune ha lanciato una campagna per la creazione di nuovi posti di lavoro in relazione alla produzione di servizi, diritti e riqualificazione di beni comuni . Il 14 Novembre 2014 , nell’amito della giornata dello sciopero sociale, ha indetto un corteo di massa che ha attraversato via Tuscolana e le vie del quartiere con una partecipazione straordinaria di persone e di vertenze su una piattaforma condivisa di rivendicazioni in difesa dei beni comuni e del lavoro.

Nel territorio del VII municipio esistono beni produttivi e siti che potrebbero rappresentare una risposta concreta alla grave situazione sociale e lavorativa in relazioni ai dati preoccupanti sulla disoccupazione e sulla perdita di posti di lavoro.
Attraverso l’ampliamento del Policlinico Tor Vergata abbiamo costato la possibilità di creare 500 nuovi posti di lavoro per aumentare l’offerta di servizi richiesti dalla cittadinanza in modo sempre più pressante.
Con il rilancio dell’attività di produzione del polo cinematografico di Cinecittà Studios è possibile aumentare di 250 unità lavorative riportando i livelli occupazionali al 1997.
Operando una riconversione ecologica dell’ex deposito ATAC di Piazza Ragusa con la realizzazione di una stazione per l’ecomobilità in funzione di un piano per la mobilità sostenibile è possibile creare 1000 posti di lavoro riportando i livelli occupazionali molto simili al 2007 quando la stazione era funzionante.
Con l’apertura del Parco di Centocelle in funzione del turismo e del benessere sarà possibile produrre circa 100 posti di lavoro.
Inoltre con la realizzazione della Città dello Sport di Tor Vergata (vela di Calatrava) , con la regolarizzazione della Fabbrica dei Sogni (botteghe e associazioni riunite in consorsio)di via Vignali e la realizzazione dello Studentato Boccone del povero sarà possibile avere da una parte un piano dell’occupazione che se realizzato supererebbe le 2000 unità e dall’altro un piano economico-produttivo basato su una diversa concezione dell’economia, attenta ai bisogni dei cittadini, dell’ambiente e dei nuovi bisogni ma soprattutto sarà possibile rilanciare siti produttivi di proprietà pubblica.
Di fatto CBC sta portando avanti ogni singola vertenza in modo costante e continuo raggiungendo importanti risultati.
Inoltre CBC ha dato vita alle Officine Popolari un progetto volto alla rigenerazione delle botteghe o dei negozi che per via della crisi o della concorrenza dei centri commerciali sono chiusi ma di proprietà pubblica del comune o degli enti previdenziali realizzando nuove attività e nuova auto imprenditorialità. Per ora è stata aperta la prima sperimentazione a via san Giovanni Bosco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...